Agriturismo.st | Home

richiesta multipla

Tutti gli agriturismo di una località VAI >

newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato VAI >

cerca agriturismo

Risultati: 1 strutture ricercate in Lago di Garda

Informazioni su Lago di Garda


Lago di Garda:


Il Lago di Garda, è il maggiore lago italiano, con una superficie di circa 370 km². Bagna tre regioni, la Lombardia (con la provincia di Brescia), il Veneto (provincia di Verona) e il Trentino-Alto Adige (provincia di Trento), esso è posto in parallelo all'Adige, da cui è diviso dal massiccio del monte Baldo. A settentrione si presenta stretto ad imbuto mentre a meridione si slarga ed estende, circondato da colline che rendono più dolce il paesaggio. Il lago è un'importante meta turistica, e viene visitato ogni anno da centinaia di migliaia di persone.

Il paesaggio del lago di Garda è uno dei più spettacolari per le sue forme di erosione e di accumulo. La conca del Garda è probabilmente il risultato dell’azione di escavazione operata dai ghiacciai, e allo stesso tempo di un'evoluzione tettonica. La temperatuta delle acque in superficie è di circa 12°. Il lago è soggetto a rapidi innalzamenti di livello, collegati a cali improvvisi di pressione atmosferica. La sua profondità massima è di 346 m. quella minima è di 4 m.; il livello medio delle acque è a 65 metri sopra il livello del mare e subisce variazioni stagionali limitate. Il Lago di Garda è navigabile e vanta circa una ventina di specie di pesce più alcune non accertate. La vegetazione lacustre è formata da svariate specie: il castagno, la noce, l'olivo, la vite ed i cereali, oltre alla varietà delle specie selvatiche.

I maggiori centri abitati del lago sono: Peschiera, Lazise, Cisano, Bardolino, Garda, San Vigilio, Torri, Pai, Brenzone, Malcesine, Torbole, Riva, Limone, Gargnano, Bogliaco, Toscolano, Maderno, Salò, Manerba, Desenzano, Rivoltella e Sirmione.

Storia
Il lago di Garda divenne territorio romano nel 197 a.C. e in età imperiale si suppone che le località di Lonato, Sirmione, Lazise, Torri del Benaco e Malcesine fossero difese da mura. Nell'anno 243 avvenne il primo terremoto, narrato dalle leggende come un vero e proprio cataclisma,e dove ebbe origine l'Isola del Garda, che si staccò dalla costa di S. Felice. Poco tempo dopo, si combatté la battaglia del lago Benaco tra l'esercito dell'Impero romano e gli Alemanni, la cui vittoria fu dei dei Romani, ma non fermò le incursione germaniche in Italia. I Longobardi infatti, nel 500, occuparono l'Italia settentrionale, comprendendo anche l'area del lago,che divenne confine tra i tre ducati longobardi, Verona,Trento e Brescia, e fu al centro di un'importante rete di comunicazioni commerciali e militari.

Da menzionare sono la sanguinarie lotte tra guelfi e ghibellini che coinvolsero le città del basso lago e della sponda occidentale. Nel 1200 la famiglia ghibellina di Verona dei Montecchi venne sconfitta dai Sambonifacio, e così anche parte orientale, la Gardesana venne coinvolta nella guerra civile combattuta dalle fazioni veronesi. I Montecchi, cacciati dalla città, si rifugiarono nel castello di Garda, furono catturati due anni dopo e consegnati all'imperatore Ottone IV. Rimase la loro presenza, ma senza un potere, che determinò l'ascesa della signoria degli Scaligeri.Nel 1300 il Garda orientale viene occupato dai Visconti, per passare successivamente nelle mani della Repubblica Veneta.

Pochi anni più tardi anche Brescia e la sponda occidentale del lago passano nelle mani di Venezia. Dopo una serie di battaglie tra Venezia e Milano, e per un breve periodo di nuovi con la dominazione germanica, nel 1700 il Garda venne coinvolto nella guerra di successione spagnola, poichè spagnoli e francesi si posizionarono nelle valli bresciane e sul monte Baldo per bloccare la discesa delle truppe imperiali. Durante la permanenza di truppe francesi e tedesche vi furono numerosi scontri, e i centri abitati furono più volte bombardati da navi. Nel 1815 nasce il Regno Lombardo-Veneto e tutta la regione del Garda passa al dominio austriaco, diventando campo di battaglia delle tre guerre di indipendenza, per tornare ad essere territorio italiano.

Le città di Desenzano, Nago, Torbole, Riva e Salò furono coinvolte anche nelle guerre mondiali.


Eventi:

Eventi e manifestazioni costiera veronese
Eventi e manifestazioni costiera bresciana
Eventi e manifestazioni costiera trentina


Gallery:






Agriturismo nella zona di Lago di Garda