Agriturismo.st | Home

richiesta multipla

Tutti gli agriturismo di una località VAI >

newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato VAI >

cerca agriturismo

Risultati: 185 strutture ricercate in: Veneto / verona

Agriturismi a Verona

Monumenti


Arena di Verona Cuore della città e simbolo di Verona in tutto il mondo, l’Arena è il terzo anfiteatro romano per dimensioni, ma sicuramente il più celebre insieme al Colosseo. Se oggi proprio dall’Arena si snoda il centro storico cittadino, nel I sec. d.C. i romani la costruirono fuori dalle originarie mura della città, per ospitare i combattimenti tra i gladiatori e le cacce alle belve feroci. Nel medioevo e fino al settecento fu invece teatro di giostre e tornei. Solo dal 1913 s’iniziò ad utilizzare questo suggestivo spazio in quel modo che poi contribuirà a renderla famosa ovunque: è allora, infatti, che diventò il più grande palcoscenico - e di conseguenza il maggior teatro lirico - all’aperto del mondo.

Piazza Brà
Attraverso le due arcate merlate risalenti al XIV sec., note come “Portoni della Bra”, si accede alla degna cornice di un quadro così suggestivo, Piazza Bra, che, nella sua vastità, circonda l’anfiteatro. Questo grande spazio (il nome “Bra” deriva appunto dal tedesco “breit” = Largo) cominciò ad essere delimitato come Piazza con la costruzione, nella prima metà del ‘500, del Palazzo degli Honorii e si andò, poi, definendo nelle attuali proporzioni nel corso dei secoli, quando furono eretti il Palazzo della Gran Guardia (XVII sec., foto) e Palazzo Barbieri (XIX sec.) e venne lastricato il Listòn (XVIII sec.). Proprio la lastricazione, in marmo rosa della Valpolicella, di questo largo marciapiede, fece sì che Piazza Bra divenisse il luogo di passeggio preferito dai veronesi. A definire l’aspetto odierno della Bra ha contribuito, infine, anche la sistemazione a giardino della parte centrale della Piazza. L’intera zona venne compresa nelle mura cittadine dalla metà del XII sec. e da allora fu luogo di un grande mercato di legname, fieno e bestiame, fino all’introduzione – nel XVIII sec. – della “Fiera Cavalli”, che – spostata nel 1897 nel primo nucleo dell’Ente Fiera di Verona – continua a costituire tutt’oggi uno dei principali eventi fieristici di Verona.

Casa di Giulietta
Risalendo la prestigiosa Via Mazzini ci si porta nei pressi di un altro luogo simbolo di Verona nel mondo: la Casa di Giulietta. E’ questo sicuramente uno dei luoghi più visitati dai turisti, se non il più visitato in assoluto perché assunto, nell’immaginario colletivo, a scenario della travolgente storia d’amore e morte da Shakespeare ambientata a Verona. Si tratta di una casa in mattoni d’epoca medievale, che affaccia su un piccolo cortile interno con il famigerato balcone (per altro aggiunto alla casa solo nel 1935), dove per tradizione si riconosce la residenza dei Capuleti, antica famiglia veronese protagonista delle vicende shakespeariane. Altra nota caratteristica di questo luogo sono le centinaia e centinaia di bigliettini e frasi d’amore che i turisti di tutto il mondo lasciano a Giulietta sperando che la leggendaria fanciulla porti loro più fortuna di quanta ne abbia avuta lei stessa.Risalendo lo Scalone Castel San Pietro, che si imbocca proprio da dietro al Teatro Romano, si arriva fino in cima alla collina, che i veronesi hanno ribattezzato “Torricelle”. Tale appellativo è dovuto alle torrette di cannoneggiamento dei forti austriaci, che nell’800 si sono andate a sovrapporre alle preesistenti fortificazioni scaligere, viscontee e veneziane. Castel San Pietro fu, infatti, fatto costruire da Giangaleazzo Visconti nel 1398 e poi fatto saltare nel 1801 dai soldati francesi in ritirata. Solo nel 1840 gli Austriaci rasero al suolo le rovine di quel castello, per costruirvi – tra il 1851 e il 1856 - la caserma che ancor oggi domina questo luogo.



Agriturismo in provincia di verona