Agriturismo.st | Home

richiesta multipla

Tutti gli agriturismo di una località VAI >

newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato VAI >

cerca agriturismo

AGRITURISMO Molise



Attualmente sono presenti 64 strutture
Scegli una provincia Torna indietro
RICERCA AVANZATA
Regione
  Provincia
Servizi struttura

Ristorazione

Vendita prodotti

Centro benessere

   
Servizi in camera

Riscaldamento

Cucina

Sistemazione

Agricampeggio

Casa Vacanze

Country House

Posizione

Pianura

Città


Mappa degli agriturismi in Molise


 

Informazioni su Molise


Popolazione:

327.893 abitanti

Superficie:

4.437

Confini:

A nord con l'Abruzzo, a est con il Mar Adriatico, a sud con la Puglia e la Campania, a ovest con il Lazio.

Agricoltura:

A causa della superficie poco favorevole e di terreni quindi poco fertili, di un'organizzazione ancora di tipo tradizionale e delle scarse attrezzature d'irrigazione e di meccanizzazione, l'agricoltura del Molise non è una buona fonte di reddito e nemmeno un importante tassello della stessa economia regionale. Le colture più diffuse rimangono da anni ormai quelle di frumento, di mais, di tabacco, dell'ulivo e della vite. Di modesta importanza è l'allevamento bovino, mentre quello suino, un tempo abbastanza rilevante, sta via via perdendo sempre più prestigio. Si può tranquillamente dire che la pesca non viene quasi neanche praticata.

Paesaggi:

Se si guarda attentamente la cartina fisica della regione si può notare che le uniche zone pianeggianti sono la fascia costiera e la piana del Venafro, mentre la maggior parte del territorio è montuosa (Appennino Sannita). Il tratto appenninico di questa piccola frazione italiana è costituito dal gruppo delle Mainarde, dalle pendici meridionali del gruppo della Meta e dai monti del Matese. Gli unici fiumi interamente molisani sono il Trigno, che segna il confine con la regione Abruzzo, ed il Biferno. Il corso d'acqua più importante del Molise resta, comunque, il Volturno, anche se quest'ultimo scorre solo per un breve tratto nel territorio molisano per poi gettarsi nel Mar Tirreno. Il clima della regione, infine, è di tipo mediterraneo lungo la costa, più continentale verso l'interno. Le temperature non sono mai molto rigide, salvo che sui monti dell'interno, né molto calde. Topografia: Montagna 55,3% Collina 44,7%

Industria:

Le attività industriali, così come quelle agricole, non si presentano affatto sviluppate, eccezion fatta per la zona di Termoli, dove si trova uno stabilimento Fiat tecnologicamente tra i più avanzati. In generale si può tranquillamente dire che il Molise è una delle regioni meno industrializzate d'Italia e che le uniche le uniche aziende esistenti sono di livello, come quelle metalmeccaniche, alimentari e dei materiali da costruzione. Anche per quanto riguarda il terziario bisogna porre in evidenza che, a causa della scarsa efficienza delle vie di comunicazione e della mancanza di alberghi e pensioni, il turismo non presenta alcuna importanza in confronto ad altre zone che si affacciano sul Mar Adriatico. A livelli ancora bassissimi è anche il commercio, limitato, come appena accennato per il turismo, dalla scarsità delle vie di comunicazione.

Città:

Capoluogo della regione è Campobasso, città posta su un'altura calcarea tra i bacini dei fiumi Biferno e Fortore. Questo capoluogo di provincia non presenta né un'attività agricola né un'attività industriale molto sviluppate; le uniche e modeste fonti di reddito si hanno dalla coltivazione di frumento e dal centro peschereccio di Termoli. Le sole "opere artistiche" di un qualche interesse sono il Castello Monforte e Piazza Vittorio Emanuele, nella quale si trova anche il municipio. Altra ed ultima frazione del Molise è Isernia, situata nell'alto bacino del Volturno, in posizione elevata, alla confluenza dei torrenti Carpino e Sordo. Isernia è sede di piccole industrie che si stanno lentamente sviluppando (settore alimentare, tessile, della carta) e di una discreta produzione agricola (frumento, cereali, patate). Questa piccola frazione italiana non può vantare monumenti importanti. Località turistiche: Termoli è un bel centro balneare.

Personaggi:

Unico personaggio importante legato al nome di questa piccola regione è quello di Francesco D'Ovidio (1843-1933), noto filologo e critico. Docente di storia comparata delle lingue e letterature romanze all'Università di Napoli, si dedicò dapprima a studi filologici e in seguito studiò dettagliatamente la letteratura italiana medievale. Molto famosi sono i suoi saggi critici sul Manzoni ("Le correzioni ai Promessi Sposi e la questione della lingua") e su Dante ("Studi sulla Divina Commedia"), mentre altre interessanti opere letterarie sono "Grammatica storica della lingua italiana e dei dialetti italiani" e "Versificazione romanza: poetica e poesia".

Storia:

Il Molise, anticamente abitato dai Sanniti, fu devastato nel 572 dai Longobardi ed in seguito fu annesso al ducato di Benevento. Quando ebbero termine le terribili scorrerie dei Saraceni, il Molise fu diviso in contee (Venafro, Larino, Trivento, Boiano, Isernia, Campomarino, Termoli, Sangro), di cui la principale fu quella di Boiano. Questa contea fu dapprima ceduta nel 1166 da Margherita di Navarra a Riccardo de Mandra e successivamente, nel tredicesimo secolo, a Tommaso di Celano. Nel 1260, il re di Napoli Carlo d'Angiò divise la contea concedendola a vari feudatari; dopo questa divisione il Molise conobbe un periodo tristissimo della sua storia, in quanto fu teatro di lotte tra Durazzesi, Angioini ed Aragonesi. Dopo un breve lasso di tempo trascorso sotto la dominazione di rozzi mercenari albanesi, ai primi del Cinquecento la regione fu aggregata alla Capitanata e Lucera ne divenne la capitale. Per diversi secoli il Molise si trovò in una situazione dove la grave disorganizzazione ed i primi sintomi di arretratezza lo portò ad evidenziare segni di una notevole crisi. Il diciannovesimo secolo fu caratterizzato dal brigantaggio alimentato da Inglesi e Borboni e dai conseguenti moti patriotici. L'Unità d'Italia d'Abruzzo fuse Abruzzo e Molise in un'unica regione fino al 1963, anno in cui il Molise raggiunse l'autonomia.

Agrigento | Alessandria | Ancona | Aosta | Arezzo | Ascoli Piceno | Asti | Avellino | Bari | Belluno | Benevento | Bergamo | Biella | Bologna | Bolzano | Brescia | Brindisi | Cagliari | Caltanissetta | Campobasso | Carbonia - Iglesias | Caserta | Catania | Catanzaro | Chieti | Como | Cosenza | Cremona | Crotone | Cuneo | Enna | Ferrara | Firenze | Foggia | Forlì - Cesena | Frosinone | Genova | Gorizia | Grosseto | Imperia | Isernia | La Spezia | L'Aquila | Latina | Lecce | Lecco | Livorno | Lodi | Lucca | Macerata | Mantova | Massa - Carrara | Matera | Medio - Campidano | Messina | Milano | Modena | Napoli | Novara | Nuoro | Ogliastra | Olbia - Tempio | Oristano | Padova | Palermo | Parma | Pavia | Perugia | Pesaro - Urbino | Pescara | Piacenza | Pisa | Pistoia | Pordenone | Potenza | Prato | Ragusa | Ravenna | Reggio Calabria | Reggio Emilia | Rieti | Rimini | Roma | Rovigo | Salerno | Sassari | Savona | Siena | Siracusa | Sondrio | Taranto | Teramo | Terni | Torino | Trapani | Trento | Treviso | Trieste | Udine | Varese | Venezia | Verbano-Cusio-Ossola | Vercelli | Verona | Vibo Valentia | Vicenza | Viterbo |