Agriturismo.st | Home

richiesta multipla

Tutti gli agriturismo di una località VAI >

newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato VAI >

cerca agriturismo

Il cannolo siciliano: dai Saraceni ad oggi



“Cannolo farinaceo fatto di latte per un dolcissimo cibo”. Queste le parole del grande Cicerone su uno dei dolci più famosi a livello nazionale ma anche internazionale. Stiamo parlando del cannolo siciliano, simbolo isolano per eccellenza che, assieme alla cucina estremamente varia e articolata della Sicilia, fa della Sicilia una della regioni più interessanti e golose d’Italia. E’ proprio la Sicilia l’isola più grande d’Italia e del Mediterraneo la quale risulta anche essere la più estesa del Paese. L’aspetto culinario rappresenta uno dei principali motivi che fanno sì che la regione abbia un costante incremento a livello turistico e che sia conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Il cannolo siciliano, si dice abbia origini musulmane proprio per la ricchezza del sapore e per la complessità della composizione. Si racconta, infatti, che negli antichi Harem Saraceni le donne usassero preparare dei dolci succulenti e che, al momento della liberazione da parte dei Normanni e alla conseguente conversione al cristianesimo, dopo essersi ritirate nei conventi, esse portarono con sé le loro ricette. Per questo motivo pare che, il cannolo siciliano, venne preparato per la prima volta in un convento di clausura vicino a Caltanissetta. Immaginate quindi di assaporare una dolcissima prelibatezza conoscendo una storia così affascinante…tutto assumerà un altro sapore. Al cannolo vengono dedicate ogni anno svariate manifestazioni e sagre in vari periodi dell’anno che si svolgono prevalentemente nella splendida Piana degli Abanesi.


Offerte per Il cannolo siciliano: dai Saraceni ad oggi in Agriturismo


Scegli la regione