Agriturismo.st | Home

richiesta multipla

Tutti gli agriturismo di una località VAI >

newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato VAI >

cerca agriturismo

Borghi medievali in Val d'Orcia




La Val d’Orcia offre numerose possibilità di itinerari tematici. La ricchezza di scorci e tesori d’arte e cultura, ne fanno una zona tutta da scoprire. Uno di questi itinerari è senza dubbio la presenza di molti e bellissimi borghi medievali. L’inizio dell’itinerario è Montalcino, la cui rocca trecentesca sovrasta come un imponente guardiano le vie e i vicoletti del borgo. Le mura medievali formano una cintura che in passato rappresentava un’ottima soluzione di difesa, considerata la folta presenza di chiese e pievi. Soltanto per citarne alcune, assolutamente da visitare sono la cattedrale neoclassica, le chiese di Sant’Egidio e Sant’Agostino. Dopo aver goduto le bellezze dell’architettura religiosa di Montalcino, l’itinerario continua verso una nuova tappa.

San Quirico d’Orcia è un borgo medievale in piena regola: quattordici torri intervallano la cinta muraria, silenzioso guardiano delle bellezze artistiche. Esempio di romanico è la Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta, che, a dimostrazione della complessità e del fascino storico che questi borghi presentano, è stata tuttavia costruita sui resti di un’antica pieve. Consiglio di viaggio se state visitando il borgo medievale di San Quirico d’Orcia: non perdetevi gli Horti Leonini, un giardino all’italiana di rara bellezza.

Il viaggio alla scoperta dei borghi medievali nella valle del fiume Orcia prosegue con Bagno Vignoni. Elemento più rappresentativo è senza dubbio la fontana – del ‘500 – che troneggia nella piazza principale.

Castiglione d'Orcia e Pienza rappresentano rispettivamente la penultima e ultima tappa dell’itinerario di viaggio. Il primo borgo offre un tesoro artistico molto suggestivo, la Rocca degli Aldobrandeschi: dai suoi giardini si può godere della vista mozzafiato su tutta la vallata, che si perde all’orizzonte.

Pienza è conosciuta come la “città ideale” rinascimentale: papa Pio II nominò Bernardo Rossellini architetto ufficiale, con il compito di costruire una città ideale, elemento ricorrente nella cultura del Rinascimento italiano. La forma a trapezio della piazza principale è la testimonianza che le geometrie e i volumi di Pienza incarnano realmente uno stile costruito sui canoni estetici tanto cari tra Quattro e Cinquecento.


Offerte per Borghi medievali in Val d'Orcia in Agriturismo


Scegli la regione